HOME :: TESTI :: LINKS :: INFO :: COLLABO :: SPECIALI :: FORUM :: CONTATTI :: PRODBY :: PRODBYITA

Nas- New York State Of Mind

testo originale :: testo tradotto :: confronta i testi
scheda autore (Nas) :: scheda album (Illmatic)
salva usando il tasto destro del mouse: testo originale :: traduzione


TESTO TRADOTTO:

Nas
(Illmatic)
N.Y. State of Mind

--- tradotto da www.THHT.cjb.net

Intro: Nas

Yeah yeah, aiyyo nero è l'ora (dici?)
(dici che è l'ora negro?)
sì, è l'ora amico (ok negro, inizia)
sì, direttamente dalle prigioni del rap
da dove i negri falsi non tornano mai
non so come cominciare questa roba, yo, ora

Verse One: Nas

I rappers io li ribalto con il ritmo funky che spingo
Musicista, che infligge la composizione
di dolore, sono come Scarface che sniffa cocaina
con in mano una M-16, vedi con la penna sono estremo, sai
i buchi da proiettile lasciati nei miei spioncini
sono vestito con roba da strada
passami una nove millimetri e sconfiggerò i nemici
conoscete tutti il mio stilo con o senza che la radio passi i miei pezzi
ho un po' di E&J, seduto ubriaco sulle scale
oppure all'angolo scommettendo milioni con i campioni di Celo (un gioco d'azzardo coi dadi, ndt)
ridendo degli idioti, che cercano di vendere qualche cimelio mezzo rotto
pacchi di milioni che girano in fretta, e sempre i negri dicono cazzate
ricordando l'ultima volta che la Task Force si è messa al lavoro
negri che correvano nel quartiere sparando
è ora di iniziare la rivoluzione, prendere una testa per Houston
una volta ci hanno beccati impreparati, il Mac-10 era nell'erba e
io ho corso come un ghepardo con pensieri da assassino
ho preso il Mac, ho detto ai fratelli "copritemi", e il Mac sputava
il comando era colpire i negri, uno correva, l'ho ribaltato
ho sentito un po' di tipe che urlavano, il mio braccio si strinse, non potevo guardare
ho dato un alto colpo ma ho sentito un click, yo, la mia merda è bloccata
ho provato a caricarlo, non avrei potuto sparare, ero in pericolo
alla fine l'ho aperto e ho visto tre proiettili bloccati nella camera di caricamento
quindi mi precipito nell'atrio dell'edificio
ed era pieno di bambini, probabilmente non li avevo visti fuso com'ero
(cosa stai dicendo?) è come se il gioco non fosse più lo stesso
ci sono negri più giovani che premono i grilletti per aggiungere fama al loro nome
e rivendicano alcuni angoli, le crew senza pistole sono spacciate
alla luce del giorno, proteggete i ragazzi, perchè arrivano verso di noi
in 4-5 coi caricatori, proprio coi Macs
gli stessi negri avranno un secondo atto, rubando il tuo crack vestiti di nero
c'è stata una rapina nel quartiere e dei negri sono stati picchiati
quindi tieni ben strette le tue scorte finchè il costo della coca non cala
conosco questa drogata, che ha detto che lei fuma solo roba buona
e se non è buona porterà i tuoi clienti in dei posti più affidabili, ma yo
devi andartene in vacanza
informazioni interne mantengano i negri ricchi tranquilli e le loro mogli in vasca
diventa una cosa profonda come il mio respiro
non dormo mai, perchè il sonno è cugino della morte
dietro i muri dell'intelligenza, la vita è definita
penso al crimine quando sono in uno stato d'animo "New York"

4x "New York state of mind" (*sample di Rakim*)

Verse Two: Nas

Ho sognato di essere un gangster - bevendo Moets, con in mano delle automatiche
assicurandomi che il contante arrivi correttamente prima di entrare in azione
investimenti in azioni, ricucendo i quartieri
per vendere roba, vincendo sparatorie con mega sbirri
ma (sono) solo un negro, che cammina con il suo dito sul grilletto
faccio abbastanza cifre finchè le mie tasche non si ingrossano
non sono il tipo di fratello adatto per farti cominciare ad allenarti
datemi un fucile Smith'N'Wessun e avrò negri che si spogliano
pensando allo scorrere del contante, buddah e protezione (Buddah è un tipo di fumo, ndt)
quando sarò frustrato, dirotterò un aereo della Delta
nei PJ's, le mie cassette mixate suonano, i proiettili sono dispersi
le giovani puttane pascolano, ogni quartiere è come un labirinto
pieno di ratti neri intrappolati, in più l'Isola (Long Island, ndt) è strapiena
da quello che sento in tutte le storie della mia gente quando ci torna, nero
vivo dove la notte è nera come l'ebano
i malvagi combattono per avere il crack, io mi diverto e basta, sogno di potermi sedere rilassato
e godermela come Capone, con il piani sulla droga ben cuciti
o la vita lussuosa legale, anelli riempiti con pietre, case
ho cose tante rime che non credo di essere troppo sano
la vita è parallela all'inferno ma devo conservarmi
ed essere prospero, anche se viviamo pericolosamente
gli sbirri potrebbero semplicemente arrestarmi, incolpandoci, siamo tenuti come ostaggi
è semplicemente giusto che io sia nato per usare microfoni
e la roba che scrivo, è anche più dura dei dadi
porto i rappers verso un nuovo plateau, lungo un rap lento
la mia rima è vitamina, inferno senza sommario
il criminale consumato sul ritmo del beat
non mettermi mai nel tuo impianto se la tua merda rovina i nastri
la città non dorme mai, piena di delinquenti e ladruncoli
ecco dove ho imparato a fare il mio sbattimento, ho dovuto azzuffarmi con degli esaltati
sono un fanatico delle scarpe sportive, dei venti grammi di buddah e puttane con cercapersone
nelle strade ti posso salutare, degli spinelli ti posso insegnare
aspire profondamente come le parole del mio respiro
non dormo mai, perchè il sonno è il cugino della morte
compongo il puzzle mentre ripenso ai tempi andati
niente è equivalente, allo stato d'animo "New York"

"New York state of mind" (* Rakim 4X *)
"Nasty Nas" (* tagliato e scratchato 8X *)

testo originale :: testo tradotto :: confronta i testi
scheda autore (Nas) :: scheda album (Illmatic)
salva usando il tasto destro del mouse: testo originale :: traduzione