HOME :: TESTI :: LINKS :: INFO :: COLLABO :: SPECIALI :: FORUM :: CONTATTI :: PRODBY :: PRODBYITA

Eyedea and Abilities- Paradise

testo originale :: testo tradotto :: confronta i testi
scheda autore (Eyedea and Abilities) :: scheda album (EandA)
salva usando il tasto destro del mouse: testo originale :: traduzione


TESTO TRADOTTO:

Eyedea & Abilities
(E&A)
Paradise

--- tradotto da LordKnowsIAmOne
--- per www.THHT.cjb.net

Ma quanto e’ bello il mondo, cosi’ fragile e fertile
Il dolore ha riempito il vuoto, quando un ragazzo incontro ‘na ragazza
Lui diventa schiavo della sua natura, e’ un anno e’ passato ormai
Cosi’ innamorati, ma in modo profondamente sdolcinato che lui l’odia
Questa “love affair” del Americano medio va a fondo
Quando uno dei dure diventa schiavo ad esso
Condizionato, dipendente, con la paura di stare da solo
Lui ha bisogno di quelle sensazioni che non trova da solo
Lui odia il fatto che lei ha una vita oltre a lui
Gli fa impazzire che lei riesce a vivere senza di lui
Ci prova a farle sentire colpelvole
E forse lei scegliera’ di non vivere, per poi vivere dietro le mura della sua prigione
(Cosi’ facendo), (lei) perdera’ qualsiasi senso del individualismo
Allora questa e’ la felicita’, ‘na tortura masochistica, seguito dalla decandenza mentre che cerca l’affetto
L’ago scava fin in fondo, per spingere la felicita’ giu’ per la vene sue, s’annega, vuoto
Il destino di un drogato
Senti potesse solo sentirle quando canta, non avrebbe voglia di spaccarle le ali
Ma il vuoto risuona caldo e sottile
Lei lo completa, intrappolata
(lui) Non riesce ad immaginare la vita, senza ‘na persona cosi’.

Se noi scoprissimo l’arte perduto che sia la morte
(si troverebbe) che solo quelli che si sentono soli avrebbero invidia del volo degi angeli
Pazzi, vivendo sulle malattie del partner, parasiti
Questo e’ il paradise
Se noi scoprissimo l’arte perduto che sia la morte
(si troverebbe) che solo quelli che si sentono soli avrebbero invidia del volo degi angeli
Pazzi, vivendo sulle malattie del partner, parasiti
Questo e’ il paradise

Ma quanto e’ bello il mondo, emotivamente distrutto
Il dolore e’ diventato ‘na ragazza, quando un ragazzo ha incontrato ‘na ragazza
Tra parecchi momenti d’incertezza generale
Il routine e conforto so’ poi diventati ‘na legame seria
Ora, ogni-tanto, dimentica di respirare
Ha paura di perderlo, il pardiso diventa miseria
(lei ha messo) troppo fiducia nel cavaliere che le ha salvato la vita
e ora lui vede le cicatricie che lei non riesce a nascondere piu’
ma loro (le cicatricie) hanno fatto parte della sua storia, molto prima di lui
Lui sperava tragicamente che questi segni sarebbero dovuti a lui
Al inizio tutto andava bene, ma poi dopo troppe lite
Ha spento la luce nel corridoio, e tutto il mondo s’e’ perso nel rancore
Cosi’ dormono insieme con le pistole puntate alle teste (del altro)
L’amore e’ morto, (quell “romance”) che aveva dipinto le rose un rosso, tipo sangue bollente
Soffre della malattia che arriva post-luna di miele, lei s’attacata alla esistenza sua (di lui)
(lei) Morira’ se lui decide di andarsene/vivere
(Si sente come se fosse) drogata delle sensazioni che prova quando stanno insieme
Dimenticando (cio’ che succeed) adesso nella ricera di qualcosa eterna
Nonostante il fatto che ci tengono, uno al altro
Non si sta cosi’ vicini, se non c’e’ un po di distanza

(hook)

(hhhm) questo e’ il suono piu’ indistinto che io abbia mai sentito
quelle pause gigantesche tra le tue parole
Forse saro’ pazzo che ci tengo (a te)
Ma se si, sono pazzo, (questo) non significa che non ho ragione
Ora che tutto quello e’ passato, non riesco a dormire, non riesco a “fungere” per bene
Le mie memorie vanno a mille, troppo freddo e affamato per piangere
Mi manca il rapport che avvolte valutavo a niente
Il modo in cui m’hai aiutato a capire le cose, e come poi la relazione (tra noi) e’ scomparsa
Ma non pretendo che sei “legata” a me
C’e’ tanto mondo da vedere, e allora vola via, angelo mio
Muoio senza di te, ma m’insegna poi a vivere
Il paradise non ci viene regalato (dagli altri)…e’ ‘na cosa che sta dentro di noi

C’e’ tanto mondo da vedere, come mai non decido di volare via???
C’e’ tanto mondo da vedere, come mai non decido di volare via???

testo originale :: testo tradotto :: confronta i testi
scheda autore (Eyedea and Abilities) :: scheda album (EandA)
salva usando il tasto destro del mouse: testo originale :: traduzione